17 dicembre 2008

Concerto dell'orchestra Academia Montis Regalis

15 dicembre 2008, Conservatorio di Torino

Recensione su "La Stampa" di Paolo Gallarati

"Successo, al Conservatorio di Torino, per l'Academia Montis Regalis diretta da Alessandro De Marchi che ha eseguito tre parti dell'Oratorio di Natale BWV 248 di Bach per l'Unione Musicale. De Marchi dirige bene il repertorio barocco: i tempi sono brillanti, il fraseggio plastico, la messa in evidenza dei vari strumenti assai accurata. In questo modo, il colorito pastorale che caratterizza l'Oratorio, nel suono persistente dei legni e dei loro deliziosi intrecci, si è diffuso su tutta l'esecuzione come il colore pastello di un presepio napoletano. L'orchestra monregalese ha risposto bene. L'effervescenza polifonica, calcolata dal compositore con esattezza matematica, investe non solo gli strumenti ma anche e soprattutto il coro: ed è la combinazione tra anima ed esattezza, tra slancio irrazionale e calcolata geometria che, quando riesce all'esecutore, rende vitale un'esecuzione di Bach. De Marchi punta a questo risultato e lo ottiene: di qui l'entusiasmo del pubblico che non si stancava di applaudire l'orchestra e il Coro Filarmonico "Ruggero Maghini" diretto da Claudio Chiavazza, piuttosto trasparente nella resa della polifonia e omogeneo in quella dei corali".

 inizio pagina